Regolamento Gite Sociali

1) la partecipazione alle gite è aperta a tutti i soci C.A.I. ed anche ai non soci purchè, questi ultimi, sottoscrivano le assicurazione previste con la quota aggiuntiva. Per le gite con pernottamento in rifugio, all’atto d’iscrizione è obbligatoria la caparra di euro 50. Il partecipante è obbligato a rispettare il regolamento delle gite sociali.
2) le iscrizioni alle gite si chiudono di regola entro il giovedi antecedente la gita e comunque fino ad esaurimento dei posti disponibili, salvo diversa indicazione.
3) è obbligo dei partecipanti attenersi scrupolosamente alle disposizioni del capogita, coadiuvandolo nell’espletamento delle sue mansioni se richiesto o se necessario. Si ricorda che essi sono soci che si prestano ad accompagnare a titolo gratuito i partecipanti su percorsi pianificati.
4) è facoltà degli organizzatori di apportare varianti al programma qualora necessità contingenti lo impongano. Possono inoltre escludere i partecipanti che per inadeguato equipaggiamento o preparazione fisica, non dessero affidamento a superare le difficoltà del percorso e compromettessero la sicurezza del gruppo.
5) salvo l’autorizzazione degli organizzatori, è obbligo dei partecipanti non allontanarsi dal gruppo, o senza il consenso degli accompagnatori variare l’itinerario per proprio conto. uniformare la propria andatura alla comitiva, evitando inutili fughe, che, sgranano il gruppo e ne precludono la sicurezza.
6) per le vie ferrate e i sentieri attrezzati è obbligatoria la seguente attrezzatura a norma: casco, imbracatura e set da ferrata, marchiati (CE ed EN).
7) per il ghiacciaio sono obbligatori: imbracatura, ramponi, piccozza ed abbigliamento adatto a temperature invernali.
8) per le uscite con le ciaspole o sci alpinismo, è obbligatoria l’attrezzatura per la sicurezza: arva, sonda, pala.
9) chi utilizza durante l’escursione materiale dato in prestito dalla sezione, deve averne cura e farne un uso corretto, essendone direttamente responsabile.
10) i tempi di percorrenza indicati nel programma, sono da intendersi ore di cammino effettivo.
11) oltre a quanto previsto nel presente regolamento, il capogita assieme ai suoi collaboratori ha il compito di prendere i provvedimenti cui ritiene opportuno. Tali provvedimenti sono vincolanti per i componenti la comitiva.
12) la commissione gite, sentito il rapporto degli accompagnatori ha facoltà di escludere da gite successive coloro che non si siano attenuti alle norme del presente regolamento ed alle disposizioni degli accompagnatori. Su eventuali reclami contro i provvedimenti di cui sopra decide il consiglio direttivo della sezione.
13) le modifiche al presente regolamento devono essere approvate dal consiglio direttivo della sezione S.A.T. di Riva del Garda.
14) in considerazione dei rischi e pericoli inerenti allo svolgimento dell’attività alpinistica, ogni socio esonera la S.A.T. e la sezione alla quale è iscritto nonché il capo gita, da ogni e qualsiasi responsabilità per infortuni che avessero a verificarsi durante gite e manifestazioni sociali organizzate dalla S.A.T. o dalle sue sezioni, (dall’art. 11 del regolamento S.A.T.).

Le gite si effettuano con qualsiasi tempo.
Il ritrovo per la partenza è fissato presso la stazione autocorriere di Riva del Garda e di fronte al campo sportivo ad Arco (per i VIP dal parcheggio di Caneve).
Eventuale ritardo, rispetto all’orario di partenza e/o di ritorno, preclude ai partecipanti qualsiasi possibilità di reclamo. Il capogita può effettuare delle soste, in luoghi non previsti dal programma, sia all’andata che al ritorno.

LEGENDA:

  dislivello
grado di difficoltà
EE - il percorso non presenta difficoltà tecniche
o d’orientamento, ma non deve essere sottovalutato
 a causa del notevole dislivello.
 ore di cammino
ora di partenza
 
  • banner1
  • banner2
  • banner3
  • banner4