Itinerari

Dal Rifugio Nino Pernici al Dos de la Torta

GRUPPO
Alpi di Ledro
TIPOLOGIA
Escursionismo
DIFFICOLTA'
EE :il I° percorso non presenta difficoltà tecniche o d’orientamento.
Il II° e il III° non devono essere sottovalutati a causa del notevole dislivello.
Il III° anche per l’esposizione prolungata sulle Pale del Cogorna.
TEMPI SALITADISCESAALTEZZA MASSIMA
I° p. 4 h 15
II° p. 5 h 50
III° p. 6 h 35
I° p. 750 m
II° p. 1.050 m
III° p. 900 m
I° p. 750 m
II° p. 770 m
III° p. 1.750 m
2.156 m

PERIODO CONSIGLIATO
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic

Caratteristiche percorso
Una lunga escursione, con un discreto dislivello superato, che si snoda su montagne che portano ancora i segni della Grande Guerra. L’ambiente è ancora discretamente selvaggio, con grandi fioriture di stelle alpine.
È possibile incrociare greggi di capre al pascolo.

Accesso
 
Visualizza mappa ingrandita
Descrizione percorso
Gita con partenza dal Rifugio Nino Pernici che può essere accoppiata ad una delle escursioni con partenza da Riva e pernottamento .
Dal Rifugio si scende in 5 minuti a Bocca di Trat: qui si imbocca il sentiero N°420, che inizia a salire verso nord dopo una ventina di minuti vi è un primo punto di interesse: le caverne del comando austro ungarico del Capitano Ludwig Riccabona, da cui dipendeva quel tratto di fronte (info al Rifugio). Ripreso il cammino si aggira da ovest la Mazza di Pichea (in 30 minuti se ne può visitare la panoramica Cima con una digressione segnalata) continuando a salire su terreno vario, presso i caratteristici pinnacoli della cresta, fino a giungere al roccioso Corno di Pichea (ore 1 – m 2138) calando e risalendo, da qui in venti minuti si è sul Monte Tofino, (m 2151).
Ora si deve fare attenzione, in quanto il percorso procedendo verso nord, è esposto su entrambi il lati, dove le erte rive erbose precipitano per un migliaio di metri: dapprima scesi ai 2048m della Bocchetta di Slavazi, in 40 minuti si giunge a quota 2100, al bivio con il N°455 che si imbocca per giungere in 10 minuti alla calotta sommitale del Doss della Torta a m 2156.
Se la gita è di un giorno, per il ritorno si consiglia di ritornare per l’itinerario di andata, salvo il precedente posizionamento logistico di un’auto.
In quest’ultimo caso, o in presenza di gita con pernottamento al Rifugio Pernici, ritornati al precedente bivio, si scende con il N°420, tagliando il versante est della montagna, fino a giungere al bivio con il N°450, nei pressi della bocca dei Corni del Levro (m 2100 – ore 0.30 ). Ora il percorso si fa più dolce, entrando verso est nella conca che porta al Bivacco di Malga Nardis (m 1784 – ore 0.20)
Vi è ora la possibilità di scegliere tra due itinerari:
1) Proseguendo con il N°420, ci si porta alla dorsale del Pinzòn (m1628) da dove ripidamente si scende con serpentine tra i rami del Rio Ruzza giunti poi con un breve tratto più piano allo sperone della Rocchetta, si prosegue la discesa fra i boschi di Pianézza fino a giungere alla forestale che conduce alla statale tra il Passo del Ballino (754m – ore 2.15) e l’omonimo abitato, dove si può prendere il mezzo pubblico per tornare a Riva del Garda.
2) Imboccato il sentiero N°461, si sale in 20 minuti alla Sella di Nardìs (m1930), poco ad occidente del Dos d’Enziana: per mughi il sentierino panoramico va a porsi sul versante sud orientale delle Pale del Cogorna, con un traverso da affrontarsi con attenzione per l‘esposizione sui prativi abissi. Superata la dorsale, con dolce pendio nel rado bosco, si giunge quindi a Casina Cogorna (m1671 – ore 0.40). Attraversata verso nord la plaga alpestre, si prende a scendere ripidamente la vallicola, prima in sinistra e poi in destra orografica rispetto al Rio Duinella. Superato il bivio per Vèl (m850 – ore1.40), ormai su forestale con più lieve pendenza, si giunge quindi al Capitello di S.Antonio e alle case della frazione Cornèle (m711 – 20 minuti), a due Km da Fiavè, dove si può prendere il mezzo pubblico per tornare a Riva del Garda.

Punti d'appoggio
Bivacco Casina Cogorna
Bivacco Malga Nardis
Rifugio Nino Pernici ( informazioni: www.pernici.com Tel. 0464505090 – cell. 3453301981)